gardendance

gardendance

Gardendance è un percorso esperienziale di movimento rivolto ai bambini che si articola intorno alla trasmissione reciproca di un sapere del corpo. 
E’ possibile considerare lo studio del movimento, come una dimensione sensibile del pensiero e del linguaggio che amplifica processi creativi e sociali e sviluppa una diversa qualità percettiva dello stare nel mondo. 
Partendo dai principi base e dai codici della danza contemporanea si traccerà quindi un percorso di scoperta e attrazione verso l’anatomia espressiva del corpo. E’ proprio attraverso l’osservazione di questa ‘educazione botanica’, delle forme di vita del mondo vegetale, della loro anatomia, fisiologia, classificazione che si articolerà la scoperta di un’ecologia del corpo nel desiderio di far risuonare la danza come luogo primario per l’immaginazione di un ‘nuovo mondo’. Alla fine del percorso sarà stato prodotto un film/dvd come documento e testimonianza del mini ‘vocabolario botanico della danza’ trovato dai bambini, prima parte della produzione di un docufilm dal titolo V.U.D che prevede la documentazione di una serie di laboratori condotti con persone di varie età e provenienze in vari luoghi del mondo per la scrittura di un ‘Vocabolario Utopico della Danza’.

IL LUOGO
Il Museo Castello Malaspina di Fosdinovo (Massa – Carrara) – Centro culturale sperimentale
di ricerca nel linguaggio contemporaneo, è una struttura nella quale, accanto al percorso
museale classico, trova sede una residenza per scrittori e per artisti visivi e un centro di
produzione e di ricerca.
Il seminario si svolge nel corso di una giornata nel Giardino delle Ortensie, all’iterno del Castello di Fosdinovo

INSEGNANTE
Cristina Rizzo
Danzatrice, performer coreografa vive e lavora a Firenze. Una delle figure di punta della ricerca coreografica italiana, inizia il suo percorso a New York agli inizi degli anni 90. Diplomatasi presso la Martha Graham School of Contemporary Dance in tecnica e composizione sviluppa i propri studi avvicinandosi a tecniche post-modern presso il Cunningham Studio, la Trisha Brown Dance Company, il Movement Research e approfondendo inoltre il metodo Pilates e le tecniche Yoga. In Italia dal 1994 collabora come interprete con alcune tra le migliori realtà artistiche tra cui il Teatro Valdoca, il coreografo Roberto Castello, il progetto Stoa condotto da Claudia Castellucci della Societas Raffaello Sanzio, la compagnia di danza MK, la compagnia Virgilio Sieni Danza. Co-fondatrice del collettivo Kinkaleri, lavora nella compagnia dal 1995 al 2007, condividendo la creazione e programmazione di tutte le produzioni tutt’ora in repertorio operando fra sperimentazione teatrale, ricerca sul movimento, installazioni visive, materiali sonori, performance. Con Kinkaleri partecipa attivamente alla scena contemporanea internazionale della danza e delle performing arts. Dal 2002 è coinvolta con il gruppo di ricerca Open, curando e producendo una serie di eventi sperimentali, tra cui nell’aprile 2010 l’happening Waudeville (progetto speciale W / Festival F.IS.C.O , Bologna a cura di Xing). Dal 2004 è coreografa ospite per la compagnia italiana di balletto Balletto di Toscana Junior per il quale crea alcune coreografie tra cui La Sagra della Primavera di Igor Strawinsky , prodotta da Reggio Emilia Danza, che riceve il premio ApuliArteDanza come miglior creazione coreografica del 2009. Attualmente ha intrapreso un percorso autonomo di produzione e sperimentazione proseguendo le proprie ricerche con lo spettacolo Dance N°3 (produzione Romaeuropa Festival e Festival Aperto Reggio Emilia Danza) e la perforamance pubblica AHAH prodotta da Danza Urbana Bologna.

  • CASTELLO MALASPINA DI FOSDINOVO
    Via Papiriana, 2
    54035 Massa-Carrara
    Carrara
    Italia

    +39 0187 68 00 13
    +39 0187 68 891
    +39 339 88 94 423
    +39 055 26 4288

    info@castellodifosdinovo.it